Ex SS 131 Km 10.500, - 09028 Cagliari Italy

30 gennaio 2018

Agevolazioni prima casa (Mutui e/o Contributi) REGIONE SARDEGNA

La richiesta per le agevolazioni prima casa va presentata prima ad una delle banche convenzionate ( Banco di Sardegna; Banca Intesa SanPaolo; Unipol Banca) e, dopo aver ottenuto la positiva istruttoria bancaria, va inoltrata al Servizio edilizia pubblica in bollo e sulla modulistica approvata dall'Assessorato.

SARDEGNA PRIMA CASA PUBBLICATO IL NUOVO BANDO 2018. Agevolazioni sui mutui per la costruzione, l'acquisto e il recupero della prima casa di abitazione.

La Regione Sardegna per il tramite del Servizio edilizia pubblica dell'Assessorato dei Lavori pubblici concede agevolazioni finalizzate a sostenere il pagamento dei mutui per l'accesso alla prima casa di abitazione.

MUTUI AGEVOLATI, fino ad un massimo di 120 mila euro possono essere contratti per la costruzione, l'acquisto, la ristrutturazione e l'acquisto con ristrutturazione.

CONTRIBUTO: il contributo consiste nella riduzione del tasso bancario di interesse, per 26 semestralità per i mutui trentennali e venticinquennali, per 20 semestralità per i mutui ventennali e quindicennali o per 14 semestralità per i mutui decennali:

  • nella misura del 50% per i percettori di reddito annuo fino a € 27.638,34;
  • nella misura del 30% per i percettori di reddito annuo superiore a € 27.638,34 e fino a € 46.063,90;
  • nella misura del 50% per i percettori di reddito annuo superiore a € 46.063,90 e per interventi di recupero e di acquisto con recupero di abitazioni situate sia nei “centri storici” o nei “centri matrice”. Negli interventi di acquisto con recupero, la quota di mutuo destinata all'acquisto è ammessa entro il limite del 50 per cento di quella destinata al recupero;
  • nella misura del 70% per i percettori di reddito annuo fino a € 46.063,90, per i mutui contratti dalle famiglie di nuova formazione “giovani coppie”, ovvero a favore di interventi di recupero e di acquisto con recupero di abitazioni situate nei “centri storici” o nei “centri matrice”.

GIOVANE COPPIA: costituiscono “giovane coppia” coloro i quali abbiano contratto matrimonio o costituito unione civile non oltre i tre anni antecedenti la domanda di agevolazione presentata alla Regione, ovvero intendano contrarre matrimonio o costituire unione civile entro un anno dalla data di presentazione della domanda stessa. In alternativa il contributo regionale può essere riconosciuto per una quota massima del 10%, non eccedente € 10.000, dell’importo del mutuo originariamente richiesto quale contributo a fondo perduto, oltre alla riduzione del tasso bancario di interesse nella misura del 50% sulla residua quota dello stesso importo di mutuo.

BENEFICIARI: le domande di mutuo possono essere presentate esclusivamente da persone fisiche le quali: - dispongano a titolo esclusivo della proprietà dell’area (se si tratta di interventi di costruzione) o dell’alloggio (negli interventi di recupero); - a seguito dell’intervento autorizzato, acquisiscano la proprietà dell’alloggio (per gli interventi di acquisto e acquisto con recupero).

DOMANDA: la richiesta di agevolazione va presentata prima ad una delle banche convenzionate (Banco di Sardegna; Banca Intesa SanPaolo; Unipol Banca) e, dopo aver ottenuto la positiva istruttoria bancaria, va inoltrata al Servizio edilizia pubblica in bollo e sulla modulistica approvata dall'Assessorato. A seguito del rilascio del nulla osta regionale, è possibile sottoscrivere il mutuo agevolato.

SCADENZA: la domanda può essere presentata in qualsiasi momento, fino all'esaurimento dei fondi disponibili.

Agevolazioni prima casa (Mutui e/o Contributi) REGIONE SARDEGNA